11/05/2011 :: 21:43:36

Fausto Pepe commenta la visita del presidente Caldoro


Fausto Pepe, sindaco di Benevento
Fausto Pepe, sindaco di Benevento

“Il presidente della Regione rappresenta l’immobilismo e l’incoerenza”
 
Fausto Pepe, candidato sindaco del centrosinistra, ha rilasciato la seguente dichiarazione alla stampa:
 
“C’è voluta la campagna elettorale per far smuovere da Napoli il presidente Caldoro che oggi, a oltre un anno dal suo insediamento alla Regione Campania, per la prima volta è venuto a Benevento. Evidente che al centro dell’attenzione non c’era la promozione o il destino di Benevento e del Sannio, come sarebbe stato giusto, ma un semplice appuntamento elettorale.  


Il presidente Caldoro dimentica, o fa finta di dimenticare, la preoccupazione che da mesi tutti i livelli istituzionali del Sannio, compresi i parlamentari regionali e nazionali del centrodestra, hanno espresso per la sua mancata sensibilità e presenza rispetto a una serie di vertenze della provincia di Benevento. Tutti siamo consapevoli degli effetti che la crisi economica sta producendo nelle famiglie sannite eppure Caldoro non ha ritenuto opportuno neppure rispondere a varie richieste di convocazione avanzate da tanti lavoratori e cassintegrati di settori importanti come rifiuti e sanità.


Oggi però Caldoro viene a Benevento e dice che non si è dimenticato di noi. Peccato che i risultati del suo lavoro non si vedano affatto. Pensiamo alla questione rifiuti. La maggioranza di centrodestra in Consiglio regionale ha tolto poteri alle Province con l’intento, velato ma del tutto realistico, di far recapitare nel Sannio e in Irpinia altre tonnellate di immondizia proveniente dal napoletano e questo in ossequio alla propaganda berlusconiana incapace di risolvere i problemi.


Tutto ciò mentre Benevento, solo ed esclusivamente grazie agli sforzi dei cittadini e alla pianificazione della mia Amministrazione, ha raggiunto in pochi anni il 65% di raccolta differenziata, evitando lo scempio di vedere in strada cassonetti stracolmi di sacchetti. Queste sono le cose concrete a cui Caldoro non può fare riferimento perchè sta costruendo una regione matrigna nei confronti di Benevento e delle aree interne e perchè vive la contraddizione politica di una Giunta dove l’Udc e l’Udeur già si smarcano sui territori: che credibilità hanno gli assessori regionali e lo stesso presidente che, a seconda delle alleanze, organizzano convegni per questo o per quel candidato promettendo ogni volta cose diverse? Mentre oggi Caldoro è venuto a sostenere Tibaldi, solo ieri l’assessore regionale Nappi era in una manifestazione con Nardone.


E’ chiaro a tutti che c’è immobilismo e incoerenza e non basterà un comizio di pochi minuti a ripianare un debito di credibilità accumulato in questi lunghi mesi. Noi, invece, rappresentiamo la trasparenza e la linearità politica e siamo pronti, così come abbiamo già fatto con orgoglio e passione in questi anni, a difendere la nostra città contro tutti coloro che vogliono aggredire il nostro territorio. I cittadini daranno dimostrazione di aver compreso la dannosità di tutte queste alchimie già il prossimo 15 e 16 maggio”.






Leggi anche le altre news





newsletter

Nome

E-mail

sms

Telefono







Pagina FaceBook di Fausto Pepe
Il canale YouTube di Fausto Pepe
Il canale YouTube di Fausto Pepe