14/06/2011 :: 9:46:44

Risultato referendario: il commento del sindaco di Benevento Fausto Pepe


Fausto Pepe, sindaco di Benevento
Fausto Pepe, sindaco di Benevento

“La partecipazione e la passione democratica dimostrate nuovamente dai cittadini beneventani hanno contribuito a scrivere una straordinaria pagina di storia del nostro Paese”. Così il sindaco di Benevento, Fausto Pepe, ha commentato i risultati dell’appuntamento referendario del 12 e 13 giugno a poche ore dalla chiusura delle urne. “I dati ci dicono che circa il 57% degli elettori della nostra comunità si è recato al voto – ha dichiarato il primo cittadino -. A ognuno di loro va il mio più sentito ringraziamento, e questo al di là dei propri convincimenti sui singoli quesiti. Oggi era importante dimostrare che in Italia c’è ancora una grande voglia di dire la propria e non dare una delega in bianco a chi ci governa. La città di Benevento ha offerto una risposta all’altezza della sua storia democratica, aderendo, al di là di ogni più rosea previsione, all’invito rivolto alla vigilia perché ciascuno di noi avvertisse il voto come un dovere civico, rigettando al mittente le provocazioni di quanti, anche di esponenti politici di rango nazionale, hanno sponsorizzato l’astensionismo. Per fortuna ha vinto il desiderio di partecipare, di esprimersi liberamente, di decidere il proprio destino su temi importanti quali l’acqua, l’energia e la giustizia. Anche da Benevento è arrivato un segnale forte e chiaro contro chi, in Parlamento e nel Paese, ritiene di mettere in discussione diritti fondamentali che sono alla base del nostro vivere insieme. Da oggi in avanti su argomenti così decisivi per il futuro della nostra Nazione, bisognerà assumere decisioni responsabili e meditate, tenendo presente il bene comune e senza fughe in avanti che rischiano di minare la pace sociale del Paese”. “L’ampia partecipazione al voto e la netta vittoria dei sì – ha continuato il sindaco Pepe – risultano essere inoltre una bocciatura senza appello per il Governo Berlusconi che nei mesi scorsi ha portato avanti un atteggiamento arrogante senza rendersi conto del diffuso movimento e malcontento di cui nel Paese si respira l’aria. Occorre una decisa retromarcia affinchè i cittadini possano tornare a fidarsi di chi siede nelle istituzioni, le quali non possono essere utilizzate per il proprio tornaconto perché sono lo strumento attraverso il quale realizzare politiche rivolte all’interesse generale. Mi auguro che da questa giornata si possa riprendere un cammino più spedito verso una stagione in cui le parole libertà e democrazia tornino ad essere i tratti distintivi della politica”. 






Leggi anche le altre news





newsletter

Nome

E-mail

sms

Telefono







Pagina FaceBook di Fausto Pepe
Il canale YouTube di Fausto Pepe
Il canale YouTube di Fausto Pepe